Perché tra i vari simboli della Pasqua compare il coniglio?

Perché tra i vari simboli della Pasqua compare il coniglio? Tra cristianità e tradizione popolare, scopriamolo insieme!

Il coniglio pasquale è una tra le figure simbolo di questa importante festività della religione cristiana. A differenza del Natale, la Pasqua è un’occasione che non presenta una data fissa, ma la sua calendarizzazione viene fatta dipendere dalle fasi lunari. La domenica di Pasqua coincide infatti con la domenica successiva alla prima luna dell'equinozio di primavera, tra il mese di marzo ed il mese di aprile. Molte sono le figure simboliche che ruotano attorno a questa celebrazione, dalla colomba simbolo di pace, all’agnello, simbolo invece di mitezza, umiltà, innocenza, che indica per i cristiani la crocifissione di Gesù, che ha donato se stesso al mondo e per questo vittima sacrificale pura. Anche il coniglio di Pasqua è stato con il tempo inquadrato in una visione religiosa. Il coniglio rappresenta infatti il cambiamento. Esattamente come l’animale cambia il colore del suo manto, rinascendo, così Cristo vince sulla morte ed esce dal Sepolcro, in una simbolica analogia con l'uscita dal letargo del coniglio, al termine del lungo inverno. Tradizionalmente, questo accostamento viene rivelato da Sant’Ambrogio, Patrono della città di Milano, il quale indicò più nello specifico nella lepre il simbolo della Resurrezione. Senza dubbio, dal vivere in natura dell'animale sono sorte diverse interpretazioni riprendendone caratteristiche peculiari, tra le quali la capacità di riproduzione e la fertilità, che hanno rappresentato la perfezione del ritorno alla vita in concomitanza alla primavera, a conclusione del buio e freddo inverno. La stessa immagine relativa al percorrere i prati fioriti, in maniera veloce ed allegra, è stata ricollegata alla positiva sensazione che ‘buone nuove’ siano in arrivo. È interessante notare come nelle zone vicine al nord Europa e più precisamente in Germania, la tradizione vuole che i più piccoli costruiscano fantasiosi nidi per conigli utilizzando materiali di ogni genere, con la particolarità di lasciare al loro interno del cibo una volta terminata la costruzione. Questo gesto viene compiuto per permettere al coniglietto, che porta loro in dono delle bellissime e deliziose uova di cioccolato colorate, di riposare un po' prima di intraprendere un nuovo giro ( eh si, proprio come accade per Babbo Natale!). Nelle nostre case, in occasione della Santa Pasqua, il coniglietto viene a farci visita sotto diverse forme: dal cioccolato alle caramelle, ai dolcetti di pasta frolla e pan di Spagna, agli oggettini in ceramica per decorare le nostre tavole e le nostre case.. tutto ne assume le forme. E così anche noi abbiamo trovato la forma che più ci piace per fare entrare questo dolcissimo animaletto nelle nostre case, trasformando un semplice tovagliolo in un adorabile coniglietto segnaposto! Cerca sui nostri canali social il video tutorial per realizzarlo e festeggia con noi questa Santa Solennità.

Scopri il video tutorial su Instagram!

Buona e Serena Pasqua a tutti voi da Rainbox!